ARELlaRivista_201803_copertina_(ver09).indd

TREGUA 3/2018

Non è stasi, non è assenza di conflitto e nemmeno armistizio. Non prelude sempre alla pace, ma è quello spazio intermedio che in guerra consente di raccogliere i morti o allacciare rapporti inaspettati, cercare le intese e capire la strada da intraprendere. Di una tregua ci sarebbe davvero bisogno.

Presentazione

di M.C.

 

UE, dopo Brexit niente sarà come prima

Intervista con Michel Barnier

di Michele Bellini e Raffaella Cascioli

 

Nel 2018 è finito un sistema politico.

E anche l’Europa rischia di sfaldarsi

Intervista con Marco Damilano

di Roberto Bertoni

 

 

Le istituzioni della tregua

 

 

Fermare le crisi: strumenti antichi e modalità

presenti delle relazioni internazionali

di Ferdinando Salleo

 

Né guerra né pace: l’onore e le regole

dello stadio intermedio

di Fabio Mini

 

L’inatteso. Da Olimpia al Fronte occidentale

di Federico Smidile

 

Separazione dei poteri, cultura costituzionale

e principio di responsabilità

di Carla Bassu

 

 

Politica, economia, comunicazione: la tregua armata

 

 

La regolazione al tempo

della democrazia diretta

Dialogo tra Alberto Biancardi e Tullio Fanelli

Stampa e potere, girotondo in controluce

di Marco Laudonio

 

Un secondo referendum? Riflessioni

e interrogativi sugli strumenti

della democrazia rappresentativa

di Michele Bellini e Andrea Lamberti

 

Lontani dalla sostenibilità

saremo incapaci di resilienza

Intervista con Enrico Giovannini

a cura della redazione di «AREL»

 

Chi ha fatto saltare il banco?

Ecco cosa hanno in comune

Gavrilo Princip, James Wharton e The Don

di Raffaella Cascioli

 

 

Nel mondo degli altri

 

 

Korea, la tregua infinita

di Pio d’Emilia

 

Pechino, la strategia dell’armistizio

di Romeo Orlandi

 

L’India, la lunga partita dei confini

di Sauro Mezzetti

 

Il modello svedese:

una società senza conflitti

di Antonio Russo

Dalla parte del civile. I bambini

e la sospensione della guerra

nel continente africano

di Martyna Kander

 

 

Le strade della tregua

 

 

Disarmiamo il mondo

con la purezza dello sguardo

Intervista con Padre Enzo Fortunato

di Grazia Iadarola e Camilla Folena

 

Il deep walking è armonia

e disintossicazione,

ma non per fuggire dalla vita

Intervista con Luca Gianotti

di Enzo Mangini

 

(R)esistere senza tregua

di Emanuele Caroppo

 

 

Dalla Calabria una storia al futuro

 

 

La furia del fare.

Il rettore Andreatta ad Arcavacata

di Mariantonietta Colimberti

 

 

L’AREL ha perso un grande amico

 

 

Carlo, il sorriso e il pensiero

di Enrico Letta

 

 

In conclusione

 

 

Parole di tregua

a cura di Gianmarco Trevisi

 

Dentro la macchina da presa:

la tregua impossibile

di Mazzino Montinari

 

Osservatorio bibliografico

a cura di Pierluigi Mele