1985-2020 2/2020

Nel 1985 la rivista dell’AREL, che già dal 1981 veniva redatta in formato ciclostilato per diffusione interna, venne registrata in Tribunale per volontà di Nino Andreatta. In questo secondo numero del 2020 abbiamo voluto fare un parallelo tra quell’anno, tutt’altro che ordinario, e il presente considerando, nella nostra ormai consolidata tradizione, i temi affrontati da più punti di vista.

Presentazione

di Mariantonietta Colimberti

 

Costretti ad essere globali. Che Europa saremo

dopo la pandemia

Intervista con Pascal Lamy

di Michele Bellini

 

Il futuro che viene da lontano

 

Politica, partiti, democrazia: affresco

in chiaroscuro

Intervista con Miguel Gotor

di Roberto Bertoni

 

Anch’io sono stato populista. Per vincere

mafia e corruzione

Intervista con Leoluca Orlando

di Valerio Bordonaro

 

Non è vero che se il cane smette di mordere

smette di essere un cane

di Saverio Lodato

 

Lo spartiacque dell’economia italiana:

crescita e debito nell’era post-Covid

di Paolo Guerrieri

 

Disuguali. L’eterna questione meridionale

e il fallimento dell’intervento statale

Intervista con Emanuele Felice

di Maria Elena Camarda

 

Senza sviluppo economico

le città diventano musei… e muoiono

Intervista con Michele Dau

di Raffaella Cascioli

 

P.A. migliore e più efficiente. Ma la riforma

della dirigenza aspetta ancora

Colloquio con Marianna Madìa

di Mariantonietta Colimberti

 

Riforme costituzionali, la grande opera

incompiuta

di Carla Bassu

 

Fotografia delle donne al comando.

La leadership femminile dagli anni Ottanta

ad oggi

di Alessia Mosca

 

Relazioni industriali: da un secolo all’altro

di Tiziano Treu

 

Nati con Schengen. Generazioni a confronto

a cura di Federica Merenda e Roberto Bertoni

 

Premessa

 

Studenti nell’URSS di Gorbačëv. Robotica e 5G

opportunità per l’Italia

Intervista con Maria Chiara Carrozza

di Raffaella Cascioli

 

Fare ricerca in Alabama negli anni Ottanta.

AIDS e Covid-19, così pericolosi, così diversi

Intervista con Roberto Cauda

di Enzo Mangini

 

Il lato vischioso della mobilità

di Sandra Burchi

 

Virtù e rischi dell’ideologia

dell’internazionalizzazione

di Alessandro Mario Amoroso

 

Cittadini di un’Europa divisa

di Isabel Naranjo De Candido

 

Alla ricerca di una identità europea

e di un futuro stabile

di Claudia Schettini

 

Noi che avevamo 18 anni allora

di Federico Smidile

 

Istituzioni internazionali

 

Da Wojtyla a Bergoglio:

il papato in trasformazione

di Bruno Bignami

 

L’Alleanza Atlantica ieri e oggi

di Alessandro Minuto Rizzo

 

Il lungo cammino del reato di tortura in Italia

di Massimiliano Malvicini

 

Incontri con la Storia

 

Michail Sergeevič, visionario sfortunato

di Ferdinando Salleo

 

Brasile e Italia, dai legami antichi

alle nuove collaborazioni fra le imprese

Colloquio con Valentino Rizzioli

di Alberto Biancardi

 

Il crepuscolo a Levante. L’alba sempre

a Oriente

di Romeo Orlandi

 

La parabola di Rajiv Gandhi. Le questioni

ancora aperte

di Sauro Mezzetti

 

Protagonisti: Franco Modigliani

di Raffaella Cascioli

 

1985: scatti d’autore

 

La miseria del gradualismo

di Nino Andreatta

 

Quale futuro per le riforme istituzionali?

Colloquio con Roberto Ruffilli

 

Un voto per andare avanti

di Pietro Scoppola

 

Le relazioni industriali in Europa:

Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna

Estratti dai saggi di Ettore Massacesi, Françoise Eyraud,

Franz Lehner, David Marsden

 

In conclusione

 

Il pugile e lo scienziato, cronache

cinematografiche pop del 1985

di Mazzino Montinari

 

Insegnare storia o le storie ai giovani

di Francesco Belluzzi

 

Osservatorio bibliografico

di Pierluigi Mele

 

1985: cronologia essenziale

 

In questo numero