a07da39cover32831

ANDREATTA POLITICO

Il volume a cura di Mariantonietta Colimberti ed Enrico Letta, che nella sua versione ebook contiene anche sette tracce audio e un’ampia documentazione fotografica, raccoglie testi (editi e non), interviste e discorsi dello statista scomparso nel 2007, che delineano i filoni principali della sua riflessione politica, ognuno accompagnato da una Guida alla lettura.

 

Volume disponibile solo in ebook, per la versione cartacea si rimanda a AREL la rivista 3-2015/1-2016

 

Ebook disponibile all’indirizzo : https://www.mulino.it/isbn/9788815328311

 

 

 

SOMMARIO

 

 

Indice cronologico delle foto

 

Indice dei contributi audio

 

Indice dei link audio

 

 

Presentazione
di Mariantonietta Colimberti ed Enrico Letta

 

 

Il mio partito

 

 

Guida alla lettura

 

 

Per rappresentare il paese è necessario

scoprire e interpretare i segni del mutamento

(Conferenza organizzativa DC, 31 marzo 1977)

 

I tempi nuovi richiedono leadership e fantasia,

il Segretario sia eletto dal Congresso

(Assemblea degli esterni, 28 novembre 1981)

 

La volontà della DC non può essere

la compensazione delle correnti armate

(Congresso regionale DC Veneto, Padova, primavera 1982)

 

La politica e l’organizzazione,

dalla CDU una lezione per la DC

(Convegno AREL, 13 settembre 1983)

 

Il rigore è giustizia, spetta a noi

la seconda ricostruzione italiana

(XVI Congresso nazionale DC, 28 febbraio 1984)

 

Basta col sistema delle spoglie

e le tessere fasulle

(Convegno Comitato provinciale DC,

Udine 20 ottobre 1984)

 

La sinistra democristiana e il governo del paese:

riflessioni autobiografiche

tra memoria e proposta

(«il Mulino», marzo-aprile 1986)

 

Dobbiamo liberarci del nostro

estenuato moderatismo

(Congresso regionale DC Friuli Venezia-Giulia,

Pordenone, 10 maggio 1986)

 

Il rinnovamento è stile, regola, trasparenza

(XVII Congresso nazionale DC, 29 maggio 1986)

 

Univocità e comprensibilità

della proposta politica

(Consiglio Nazionale DC, 17 settembre 1987)

 

Tappa positiva o regolamento di conti interno?

(XVIII Congresso nazionale DC, 18-22 febbraio 1989)

 

Per l’Italia una nuova presenza popolare

(Conferenza programmatica costituente PPI,

26 luglio 1993)

 

Il Partito Popolare sarà un soggetto nuovo

(I Congresso nazionale PPI, 27 luglio 1994)

 

Perché il liberismo di don Luigi è vicino a noi

(Convegno Amici di Liberal e Istituto Sturzo,

9 febbraio 1996)

 

Popolari nell’Ulivo

(Convegno Bologna, 22 novembre 1997)

 

 

 

Democrazia, sistema politico, riforme istituzionali

 

 

Guida alla lettura

 

 

La democrazia italiana

fra alternativa e confronto

(Tavola rotonda il Mulino, 9 ottobre 1976)

 

La situazione politica italiana e le sue prospettive

(«il Mulino», marzo-aprile 1978)

 

Una cultura delle riforme

per una concreta azione di governo

(XIV Congresso nazionale DC, 18 febbraio 1980)

 

Come costruire una democrazia governante

(Commissione Bozzi, 3 e 9 febbraio; 11 ottobre 1984)

 

Senza riforme condannati

a un compromesso permanente

(Convegno Comitato provinciale DC, Udine, 20 ottobre 1984)

 

«C’è carenza di strumenti

per un governo di maggioranza»

(«La Voce Repubblicana», Paolo Bonetti,

9-10 novembre 1984)

 

La politica è affidamento:

collegi piccoli o uninominali

(Convegno Lega Democratica, 25 aprile 1987)

 

La Costituzione ha risolto il problema

della libertà, non quello del potere

(Convegno Istituto De Gasperi, 12 marzo 1988)

 

Sì al referendum sulla legge elettorale

(Convegno Sinistra DC, Chianciano, 7 ottobre 1989)

 

La questione democratica in Italia.

Il nodo della riforma elettorale

(Convegno Centro toscano di documentazione politica

e Quasar, 1° giugno 1990)

 

Il gioco dell’alternanza è vitale

(Convegno Sinistra DC, Chianciano, 14 ottobre 1990)

 

Nelle coalizioni troppo vaste

prevalgono conservazione e difesa

(Convegno Centro Ezio Vanoni, 7 settembre 1991)

 

Un governo parlamentare di legislatura

(Conferenza nazionale DC, 30 novembre 1991)

 

«Vogliamo un cancelliere,

non un dittatore per cinque anni»

(«Corriere della Sera», Gian Antonio Stella,

13 gennaio 1996)

 

Cessione di sovranità

per far funzionare la coalizione

(Seminario Carta 14 Giugno, 8 giugno 1999)

 

 

La questione morale

 

 

Guida alla lettura

 

 

Trasparenza finanziaria e certificazione

dei bilanci per il nostro partito

(Conferenza organizzativa DC, 31 marzo 1977)

 

Via l’immunità parlamentare

per i segretari amministrativi

(Assemblea degli esterni, 28 novembre 1981)

 

L’integrità è anche un problema di controlli

(Congresso regionale DC Emilia-Romagna, Modena,

17 aprile 1982)

 

La disonestà costa

(Congresso regionale DC Veneto, Padova, primavera 1982)

 

Quando la politica muore

(Convegno Lega Democratica, 25 aprile 1987)

 

Se i dadi sono truccati

(Convegno Sinistra DC, Chianciano, 18 ottobre 1987)

 

La moralità politica

si manifesta nelle politiche

(Convegno Istituto De Gasperi, 12 marzo 1988)

 

Un paese normale solo se l’azione dei giudici

avrà successo

(Convegno Centro Aldo Moro, 29 agosto 1992)

 

 

Mercato, regole, laicità

 

 

Guida alla lettura

 

 

Sentiamo le radici religiose della democrazia

ma non siamo il partito del Vaticano

(Tavola rotonda il Mulino, 9 ottobre 1976)

 

Una cristiana laicità

(Assemblea degli esterni, 28 novembre 1981)

 

Ciascuno è frantumato e ha più lealtà

(Congresso regionale DC Veneto, Padova, primavera 1982)

 

Lo Stato del benessere è in crisi,

servono decisioni esplicite di equità

(Seminario, Roma, 16 aprile 1982)

 

La fermezza non è la peggiore delle strade.

Dal vecchio al Nuovo Banco Ambrosiano

(Camera dei Deputati, 8 ottobre 1982)

 

I cattolici e l’economia

(Convegno Centro culturale San Carlo, 28 marzo 1984)

 

Tra fede e politica legami e distinzioni

(Convegno Comitato provinciale DC,

Udine, 20 ottobre 1984)

 

«Un capitalismo partito tardi e spesso inquinato»

(«La Voce Repubblicana», Paolo Bonetti,

9-10 novembre 1984)

 

Il mercato è la migliore delle macchine possibili

(Seminario Centro San Domenico, 7 maggio 1985)

 

La scuola cattolico-sociale:

riflessioni di un economista oggi

(Convegno Diocesi Bologna, 10-11 aprile 1987)

 

Potere pubblico e mercato: la natura economica

dei partiti di ispirazione cristiana

(Convegno Bologna, 8-11 marzo 1989)

 

Libertà e mercato, ecco le richieste

delle masse popolari dell’Est

(Convegno Firenze, 12 gennaio 1990)

 

Concorrenza dura e lotta ai monopoli:

questo significa cultura popolare

(Convegno Centro Aldo Moro, 4 settembre 1993)

 

«Anche stavolta sto con gli aggrediti»

(«Avvenire», Giovanni Grasso, 5 novembre 1994)

 

La tutela degli interessi cattolici

non è la misura per giudicarci

(Consiglio Nazionale PPI, 14 luglio 1995)

 

 

I grandi scontri

 

 

Guida alla lettura

 

 

Il pentapartito

 

Noi e i socialisti, un rapporto difficile

(Congresso regionale DC Emilia-Romagna, Modena,

17 aprile 1982)

 

Non siamo nella taverna dei pirati

(Congresso regionale DC Veneto, Padova, primavera 1982)

 

Bene una sinistra moderna, ma il PSI

non cerchi di sfondare al centro

(XV Congresso nazionale DC, 5 maggio 1982)

 

Il patto tra Stato e cittadini: due visioni opposte

(Intervista con Rino Formica, «la Repubblica»;

Corsivo de «Il Popolo», 5 e 6 novembre 1982)

 

Il Governo come il re della pioggia

(XVII Congresso nazionale DC, 29 maggio 1986)

 

Nel nostro partito restaurazione

e sopravvivenza

(Convegno Sinistra DC, Chianciano, 7 ottobre 1989)

 

Bologna

 

La politica amministrativa dei grandi centri

(Festa dell’Amicizia, Milano, 31 maggio 1984)

 

Daremo voce all’altra città

(Assemblea cittadina DC, 3 febbraio 1985)

 

A Bologna è stanco il pachiderma rosso

(«la Repubblica», Giorgio Bocca, 24 febbraio 1985)

 

Beniamino il mujahid all’assedio di Bologna

(«la Repubblica», Giampaolo Pansa, 24 aprile 1985)

 

In Emilia una borghesizzazione senza grandezza

(Convegno Istituto De Gasperi, 12 marzo 1988)

 

Il centrodestra

 

L’ora del giudizio. I Popolari e il Governo

(«La Discussione», 30 aprile 1994)

 

Il no dei Popolari

(Dibattito sulla fiducia al Governo Berlusconi,

20 maggio 1994)

 

La pericolosa commistione tra affari e politica

(Interpellanza su rapporti tra potere esecutivo

e potere giudiziario, replica, 2 agosto 1994)

 

Gli attacchi alla Banca d’Italia

ricordano l’epoca della P2

(«L’Europeo», 7 settembre 1994)

 

La stagione dei sogni è finita

(«Il Popolo», 18 novembre 1994)

 

È l’ora della tregua moderata dei tecnici

(Dibattito sulla fiducia al Governo Dini,

25 gennaio 1995)

 

I nostri elettori non ci seguirebbero a destra

(Consiglio Nazionale PPI, 10 febbraio 1995)

 

«Finalmente i Popolari con Prodi»

(«Corriere della Sera», Gian Antonio Stella,

12 marzo 1995)

 

Il centrosinistra

 

Le vecchie bandiere insufficienti per vincere.

Adesso con Prodi

(II Congresso nazionale PPI, 1° luglio 1995)

 

Il Polo è una destra radicale,

con noi il paese non si romperà

(Manifestazione elettorale dell’Ulivo, 1° aprile 1996)

 

Gli accordi erano per un Governo Prodi

di legislatura

(Congresso provinciale PPI Bologna, 13 dicembre 1998)

 

«Così l’alleanza di centrosinistra non vince più»

(«Corriere della Sera», Massimo Gaggi,

24 gennaio 1999)

 

Si è rotto qualcosa di essenziale

nei rapporti politici e nel patto col paese

(Congresso regionale PPI Emilia-Romagna, Bologna,

7 febbraio 1999)

 

I partiti facciano un passo indietro.

Per un centrosinistra senza trattino

(Presentazione di Carta 14 Giugno.

In allegato: Dichiarazione di intenti, 4 marzo 1999)

 

«Marini, una catena di errori»
(«Corriere della Sera», Massimo Gaggi,
23 maggio 1999)

 

Il nuovo Segretario ricostruisca la nostra convivenza

(Congresso straordinario PPI, Rimini, 2 ottobre 1999)

 

Cronologia essenziale

 

Fonti e riferimenti bibliografici

 

Gli Autori

 

Ringraziamenti e credits