Con il 5G il futuro è già adesso

Nell’ambito dell’Osservatorio Reti, si è tenuto un incontro riguardante il tema delle applicazioni pratiche generate dal 5G e del loro possibile impatto sulla nostra vita. Con il 5G si potranno, infatti, scaricare contenuti da quasi 1Gb in un solo secondo. Si apre così la strada a pressoché infinite nuove applicazioni e a cambiamenti rivoluzionari dei modelli produttivi, nonché delle stesse interazioni sociali, trasformando molte risorse tecnologiche, come il Cloud e Big Data, e rafforzando una rete Internet sempre più sotto stress e pressione.

 

L’incontro è stato aperto e coordinato da Alberto Biancardi e Giulio Napolitano. Fabio Iaione (Qualcomm) ha tenuto la relazione introduttiva. Alla discussione sono intervenuti Rita Forsi (Istituto superiore delle comunicazioni e delle tecnologie dell’informazione), Marzia Minozzi (Asstel), Cristoforo Morandini (TIM), Stefano Santini (Poste Mobile), Andrea Scotti (Startup nel settore sanità) e Antonio Sfameli (Ericsson). I lavori si sono conclusi con l’intervento di Angelo Marcello Cardani (AGCOM).