La rivista dell'Arel

Fondata da Nino Andreatta agli inizi degli anni Ottanta come fascicolo ciclostilato a diffusione limitata, nel 1985 la rivista guadagnò una vera e propria veste tipografica: tanti gli argomenti trattati e prestigiose le firme che nel corso degli anni vi sono comparse, accanto a quelle di giovani collaboratori. Oggi essa è entrata nella sua "terza vita", monografica e interdisciplinare: una parola diventa il veicolo di riflessioni ampie e non convenzionali di accademici, economisti, scienziati, artisti.
Direttore responsabile: Mariantonietta Colimberti
Redazione: Maria Elena Camarda, Emanuele Caroppo, Raffaella Cascioli, Maria Galluzzo, Grazia Iadarola, Martina Kander, Enzo Mangini, Federico Smidile, Marta Tamburrelli, Gianmarco Trevisi
Comitato Scientifico: Filippo Andreatta, Alberto Biancardi, Maria Chiara Carrozza, Ferruccio de Bortoli, Carlo Dell’Aringa, Enrico Giovannini, Paolo Guerrieri, Pascal Lamy, Marc Lazar, Enrico Letta, Marianna Madìa, Marco Meloni, Francesco Merloni, Alessia Mosca, Giulio Napolitano, Romeo Orlandi, Gianfranco Pasquino, Ferdinando Salleo, Paola Severino, Tiziano Treu